airpods-pro-recensione
0
(0)

Era da un po’ che circolavano le voci, e finalmente i nuovi Apple AirPods Pro sono finalmente arrivati sugli scaffali fisici e virtuali. Apple ha fortemente potenziato gli AirPods Pro, trasformandoli in veri e propri auricolari wireless che raccomandiamo prontamente. Non solo si adattano perfettamente al condotto uditivo, grazie agli ugelli dedicati, ma vantano anche funzioni premium come la cancellazione del rumore e una costruzione resistente all’acqua IPX4.

L’unica cosa che probabilmente potrebbe farvi desistere per ora, è il prezzo: 279 €. Ma scopri di più leggendo la mia recensione su Apple Airpods Pro.

Chi dovrebbe acquistare Apple AirPods Pro?

Chi possiede un iPhone o chiunque abbia un dispositivo iOS, otterranno il meglio sul mercato dalle nuove AirPods Pro. Grazie al chip H1 integrato, che facilita una maggiore efficienza energetica e altri trucchi come l’accesso hands-free Siri, avrete i migliori auricolari wireless per il vostro dispositivo.
Finalmente, anche Apple si aggiunge agli altri big come Sony, Beats e Huawei, con la funzione di cancellazione attiva del rumore, opzione difficile da trovare in questo tipo di auricolari.

Atleti, sportivi e chi va in palestra dovrebbero considerarne l’acquisto vista la loro struttura resistente al sudore IPX4 e il nuovo design che offre una vestibilità più salda rispetto ai vecchi modelli.

Come sono gli AirPods Pro?

Le AirPods Pro hanno ricevuto un drastico lifting. Ora, gli ugelli consentono agli auricolari di sigillare il condotto uditivo, migliorando la qualità del suono e le prestazioni di cancellazione del rumore. Apple ha chiaramente pensato molto al design dei suoi auricolari: i nuovi gommini in silicone si adattano perfettamente agli AirPods Pro, grazie ad un nuovo sistema ad incastro. Una volta trovato il set migliore per te, le AirPods Pro si accoppiano automaticamente al tuo iPhone tramite un pop-up sullo schermo.

Per quanto riguarda Android, è necessario fare l’accoppiamento dal menu Bluetooth, dato che la piattaforma non offre la stessa esperienza ottimizzata degli iPhone compatibili con chip H1. Proprio come le precedenti AirPods, il nuovo prodotto Apple sfoggia un design derivato, ma questa volta con un tocco funzionale. Una piccola pressione sulla rientranza di uno dei due auricolari consente di controllare la riproduzione della musica. Esistono altre utili funzioni che non sono disponibili nei tradizionali auricolari wireless, come la modalità trasparenza.

Questa funzione consente l’ingresso di rumori esterni attraverso gli auricolari, in modo da poter sentire chiaramente ad esempio la fermata della linea della metropolitana o rispondere a qualcuno che ci pone una domanda. È anche utile per rimanere consapevoli dell’ambiente circostante mentre si corre all’aperto. Per attivare o disattivare questa funzione, basta premere per qualche secondo sulla rientranza nel gambo dell’auricolare.

Come altri prodotti fabbricati da Apple, questi auricolari wireless sono dotati di sensori per rendere l’esperienza dell’utente assolutamente perfetta. I doppi sensori ottici e di rilevamento del movimento facilitano la pausa automatica quando si rimuove un auricolare (solo iOS).

La batteria dura più di prima

SoundGuys ha registrato 5 ore e 6 minuti di riproduzione costante con la cancellazione del rumore attivata durante il collegamento a un dispositivo iOS. Ben al di sopra della media per quanto riguarda gli auricolari wireless e meglio della durata di 4,5 ore specificata da Apple (ANC attivo). Con la custodia Lightning completamente carica, puoi goderti fino a 24 ore di riproduzione prima di ricaricare. Solo cinque minuti nella custodia di ricarica offrono un’ora di ascolto con AirPods Pro. Questa volta, Apple ha abilitato la ricarica wireless Qi come impostazione predefinita.

airpods-pro-batteria

Come collegare le AirPods Pro a un telefono Android

Mentre la connessione a un dispositivo iOS 13.2 è un gioco da ragazzi, ci sono alcuni step da fare per collegare gli AirPods Pro ad un telefono Android. Se hai utilizzato i precedenti modelli AirPods, saprai che tenendo premuto il pulsante sul retro della custodia di ricarica, potrai accedere alla modalità di associazione Bluetooth. Dopo averlo fatto, cercale tra i dispositivi nel menu del Bluetooth del telefono e collegale.

In quanto utente Android, non avrai gli stessi privilegi di chi possiede un iPhone. Per prima cosa, la pausa automatica quando si rimuove un auricolare non funziona e, ovviamente, l’accesso Hands-Free Siri non è disponibile. Detto questo, le caratteristiche importanti come la cancellazione del rumore e la modalità di trasparenza funzionano bene tenendo premuti gli steli.

Cancellazione del rumore

La cancellazione del rumore di Apple AirPods Pro è efficace in gran parte grazie al nuovo design. La gamma di frequenza 100-500Hz non è così attenuata rispetto alle alte frequenze (4kHz e superiori). I microfoni rivolti verso l’interno e verso l’esterno facilitano la cancellazione del rumore attraverso interferenze. Non sono i migliori auricolari (wireless e no) con cancellazione di rumore disponibili sul mercato. Tuttavia, rispetto ai modelli precedenti, c’è stato un drastico miglioramento.

Come suonano le AirPods Pro?

Come diranno molti appassionati, l’audio può essere misurato oggettivamente, ma anche le preferenze soggettive contano. Al fine di rendere l’esperienza di ascolto il più uniforme possibile, AirPods Pro equalizza in modo intelligente la riproduzione della musica in base alla forma delle orecchie di ogni ascoltatore. Questo combinato con un’efficace attenuazione del rumore passivo e attivo rende questi suoni notevolmente migliori rispetto ai loro predecessori.

Anche se i bassi ricevono una certa enfasi, sicuramente più degli AirPods precedenti, non sono così notevoli come quelli che si possono ascoltare con le Beats Powerbeats Pro. Le frequenze medie suonano leggermente più silenziose rispetto a quelle basse. Gli alti, d’altra parte, sono un po’ esagerati e suonano due volte più forte dei medi. Questa firma sonora farà piacere agli amanti del pop e dell’hip-hop, perché permettono di percepire più dettagli dai suoni risonanti e acuti. Grazie a questo, Apple si ingrazia una notevole fascia di pubblico.

Il microfono è eccezionale

Proprio come i precedenti AirPods, gli AirPods Pro dispongono di un solido array di microfoni per la trasmissione della voce. Queste vengono trasmesse con una deviazione minima attraverso lo spettro vocale, il che significa che la tua voce acuta e la voce acuta del tuo amico suonano entrambe in modo accurato quando trasmesse con AirPods Pro. Sentirai alcune variazioni nella riproduzione vocale, ma nessun microfono può replicare una risposta completamente neutra. Comunque, per qualsiasi tipo di chiamata, personale o lavorativa, sono più che ottime.

Se stai pensando di acquistare un paio di AirPods o possiedi un iPhone, gli AirPods Pro di Apple sono gli unici AirPods che raccomando con gusto. Non solo gli auricolari wireless suonano notevolmente meglio dei loro predecessori, ma supportano più funzionalità. Sì, costano 50 € in più rispetto agli AirPods 2019 con una custodia di ricarica wireless, ma l’aumento è giustificato. Se intendi rimanere all’interno della famiglia Apple, questi sono gli auricolari Bluetooth su cui investire.

Hey ti piace il mio post?

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Grazie per il tuo voto 🙂

Condividilo anche con i tuoi amici

Mi dispiace che non ti sia stato utile 🙁

Aiutami a migliorarlo

Come posso migliorarlo?