Apple acquisisce i brevetti di Lighthouse e il suo team

La grande mela colpisce ancora. Già dai principi di Marzo c’erano delle segnalazioni secondo le quali Apple avrebbe acquisito i brevetti di Lighthouse. Lighthouse è un’azienda che produceva telecamere dotate di intelligenza artificiale che aveva annunciato la sua chiusura. Ora si scopre che, non solo Apple avrebbe acquisito i brevetti di Lighthouse, ma ci sarebbe dell’altro che bolle in pentola. Infatti ultimamente si è venuto a sapere che alcuni membri del team di Lighthouse continueranno il loro lavoro presso la Apple. Sembrerebbe anche che i co-fondatori di alcune startup come Alex Teichman e Hendrik Dahlkamp, i quali hanno una grande esperienze nell’ambito della ricerca in campo di intelligenza artificiale e nella tecnologia self-driviving per le automobili, si siano uniti ad Apple insieme ad altri 20 membri della sezione software di Lighthouse, il team hardware a quanto pare non ci sarà.

In un’email inviata da Lighthouse agli che hanno testato le loro telecamere, i co-fondatori, chiedevano il permesso di inviare i dati dei video raccolti attraverso i sensori delle telecamere stesse, ad Apple. Lighthouse stava raccogliendo questi dati per migliorare i loro algoritmi di machine learning, in modo da poter riconoscere persone e scene all’interno delle case. Quelle telecamere funzionano ancora.

Anche se non è ancora chiaro lo scopo dell’utilizzo di tale tecnologia da parte di Apple, il team Lighthouse dovrebbe continuare a lavorare su questo progetto in casa Apple. Questa acquisizione ricorda quella di Silk Lab, un’azienda che Apple acquisì l’anno scorso. Silk Labs stava lavorando allo sviluppo di una videocamera e degli altoparlanti per casa anch’esse dotate di intelligenza artificiale e focalizzate molto sulla privacy dell’utilizzatore.