Huawei FreeBuds 3 Recensione: la risposta agli AirPods

Gli auricolari wireless stanno diventando popolari tra utenti e produttori. Gli ultimi mesi hanno portato sul mercato molte nuove opzioni, tra cui alcune di aziende che normalmente non assoceresti a prodotti audio, come Microsoft e Amazon. È Apple, tuttavia, che continua a dominare con i suoi AirPods e le nuovissime AirPods Pro. Huawei FreeBuds 3 sono la risposta della casa cinese agli AirPods 2.

Sembrano molto simili, sono dotati di una custodia di ricarica simile e hanno molte delle stesse funzionalità. Ma non solo. Sono indipendenti, grazie a funzioni come la cancellazione attiva del rumore. Sono le prime al mondo per quanto riguarda gli auricolari open-fit (seguite poi a ruota da Apple con le sue AirPods Pro). I nuovi FreeBuds costano € 179, quindi non sono esattamente un acquisto d’impulso. Dovresti prenderli? Scoprilo nella mia recensione di Huawei Freebuds 3.

Tecnologia e specifiche:

  • Chip Kirin A1 con Bluetooth 5.1 e BLE 5.1 (prime al mondo)
  • Codec: AAC, SBC
  • Collegamento a doppio canale isocrono (minore consumo di energia, maggiore velocità di trasmissione)
  • Cancellazione attiva del rumore (prima mondiale per cuffie aperte), adattivo, fino a 15 dB
  • Latenza minima 190ms (con dispositivi compatibili)
  • 2,5 secondi di connessione
  • Sensore osseo per una chiara rilevazione della voce
  • Design anti-vento
  • Classe di protezione IPX4
  • Driver da 14 mm con tubo per basso dedicato
  • Ricarica cablata: USB Type-C (5V 1.2A 6W)
  • Ricarica wireless: standard Qi (2 W)
  • Batteria: 30 mAh per auricolare, 410mAh per custodia.
  • Durata della batteria: 4 ore (solo auricolari), 20 ore (con custodia di ricarica)
  • Peso: circa 4,5 g per auricolare, 48 g per la custodia

Il design delle Freebuds 3

Le FreeBuds 3 imitano le AirPods senza vergogna. Sono molto simili alle AirPods 2, al punto che è difficile distinguere i due prodotti. Proprio come AirPods 2, ma a differenza di AirPods Pro, le FreeBuds 3 utilizzano un design aderente, il che significa che si appoggiano semplicemente nell’orecchio, anziché collegarsi al condotto uditivo. Questa può essere un bene ma anche un male.

Sono molto comode e puoi indossarle per ore e dimenticare letteralmente di averle alle orecchie. Allo stesso tempo, il design non fornisce quasi alcun isolamento dal rumore esterno, il che influisce sulla qualità del suono. La cancellazione attiva del rumore aiuta un po’, ma rimane comunque un ronzio di sottofondo, simile a quello di un ventilatore a muro. Gli auricolari si adattano bene all’orecchio, e non cadono neanche in movimento.

Huawei Freebuds 3 su tavolo

Come molti altri auricolari wireless, la custodia Huawei FreeBuds 3 funge anche da caricabatterie e include una propria batteria, che consente di ricaricare quando si è fuori. Il case ha una capacità di 410 mAh e Huawei afferma che dovrebbe essere sufficiente per caricare gli auricolari circa quattro volte. Il case è una parte importante delle FreeBuds 3. Come gli auricolari, è leggero, ma ben fatto, anche se non è particolarmente elegante. Il coperchio a molla si chiude a scatto. L’unica preoccupazione è la durabilità a lungo termine della cerniera. FreeBuds 3 sono certificate IPX4. Ciò significa che non ti devi preoccupare del sudore o della pioggia, ma non cercare di lavarli o usarli in piscina.

Come collegare FreeBuds 3?

Puoi usare le FreeBuds 3 da sole o usando l’app AI Life di Huawei. Per accoppiarle, apri la custodia (lascia gli auricolari) e premi il pulsante sul lato della custodia per due secondi fino a quando il LED all’interno della custodia inizia a lampeggiare. Questo li metterà in modalità di associazione. Puoi quindi collegarli al tuo dispositivo preferito trovandole nel menu del Bluetooth. Provate con una mezza dozzina di dispositivi tra Android, Windows e iOS, si sono collegate rapidamente e senza problemi ogni volta.

Le FreeBuds 3 non hanno alcun controllo fisico, ad eccezione del pulsante di associazione sul case. Invece, e possibile controllarle con gesti, con doppio tocco o tramite l’app AI Life. Fuori dalla scatola, un doppio tocco sull’auricolare sinistro attiva/disattiva la cancellazione attiva del rumore. Un doppio tocco sull’auricolare destro avvia la riproduzione (se è stata interrotta) o passa al brano successivo. Il rilevamento dei tocchi è buono, ma non infallibile. Occasionalmente non riescono a rilevare un doppio tocco. Altre volte, mentre si cerca semplicemente di sistemare l’auricolare all’interno dell’orecchio, il tocco viene interpretato come comando, risultando un po’ fastidioso.

AI Life

Tramite l’app AI Life, attualmente in versione beta, è possibile impostare la configurazione del doppio tocco. Puoi impostarli per riprodurre/mettere in pausa i contenuti multimediali o per riattivare l’assistente vocale o semplicemente disabilitarli completamente. È inoltre possibile regolare l’intensità della cancellazione attiva del rumore.

L’app AI Life funziona praticamente con qualsiasi telefono Android. I clienti potranno scaricarlo scansionando un codice QR dalla confezione di vendita al dettaglio delle Huawei FreeBuds 3, dal Google Play Store o dall’AppGallery di Huawei. Senza l’installazione dell’applicazione, FreeBuds funzionano come qualsiasi altra cuffia Bluetooth. Tuttavia, non sarà possibile modificare o disabilitare i gesti. Comunque, se riesci a collegarle a un telefono Huawei (ad esempio in un negozio), qualsiasi modifica apportata ai gesti di doppio tocco verrà trasferita ai tuoi dispositivi non Huawei.

L’uso dell’app AI Life non è un requisito per godere delle FreeBuds 3, ma aggiunge un po’ di praticità in più. Ci sono alcuni vantaggi esclusivi dei dispositivi Huawei che eseguono EMUI 10. Ad esempio il Wearing Detection, che interrompe e riprende la riproduzione quando si rimuovono e si reinseriscono gli auricolari. La finestra pop-up, che appare sullo schermo del telefono per semplificare la connessione degli auricolari.

La tecnologia Huawei “Isochronous Dual Channel connection” è un’altra esclusiva dei dispositivi EMUI 10. Invia i dati a ciascun auricolare singolarmente (a differenza di altri produttori che inviano i dati a un auricolare, che poi rimbalzano sull’altro auricolare), il che presenta alcuni vantaggi: durata della batteria migliorata, latenza inferiore e velocità di trasmissione più elevate.

Come ricaricare e durata della batteria

Puoi caricare le Huawei FreeBuds 3 tramite un cavo USB-C o in modalità wireless. Se usi il metodo wireless, puoi utilizzare un caricabatterie dedicato come il SuperCharger wireless di Huawei o un telefono con ricarica wireless inversa, come Huawei Mate 30 Pro o Samsung Galaxy S10 o Note 10. Con una carica completa, le FreeBuds 3 durano circa quattro ore di riproduzione continua.

L’abilitazione della cancellazione attiva del rumore ridurrà la durata della batteria. I risultati migliori si ottengono con un dispositivo Huawei con EMUI 10. La custodia completamente carica aggiungerà altre 16 ore, portando la durata totale della batteria a 20 ore.

Come suonano le FreeBuds 3?

Nel complesso, la qualità dell’audio è buona. Il suono è ricco e gradevole. I bassi non rimbombano come su altri tipi di cuffie, e hanno un suono pulito. Dato che l’isolamento fisico è quasi nullo, il rumore esterno tende a soffocare alcune frequenze, soprattutto nella fascia bassa. Questa è la più grande debolezza del design open-fit.

La cancellazione attiva del rumore (ANC) dovrebbe aiutare a evitare il rumore esterno, ma devono esserci le giuste condizioni. Attivato, si riesce comunque a sentire un lieve ronzio in sottofondo, non permettendo un totale isolamento. Nell’uso normale e nella quotidianità, non c’è molta differenza con l’ANC attivato o disattivato.

Il fatto che le Huawei FreeBuds 3 non blocchino completamente il rumore può essere positivo. Se non alzi troppo il volume, puoi facilmente mantenere una conversazione senza doverti togliere gli auricolari. Sono preferibili anche per le attività all’aperto o semplicemente per camminare su strade trafficate, quando è necessario tenere d’occhio l’ambiente circostante.

Per chi sono le FreeBuds 3?

Considera l’acquisto se:

  • Possiedi o prevedi di acquistare uno smartphone Huawei di fascia alta
  • Desideri auricolari wireless facili da usare e che rimangano comodi per periodi prolungati
  • Desideri un prodotto simile ad AirPods senza il suo prezzo elevato
  • Vuoi eliminare il rumore, ma non ti piacciono i design in-ear
  • Desideri un design portatile con una buona durata della batteria.

Esaminare altre opzioni se:

  • Sei addentrato al mondo Apple
    Preferisci design in-ear che isolino il rumore esterno;
    Vuoi una perfetta aderenza perfetta;
    Vuoi un paio di auricolari che puoi usare e abusare mentre ti alleni;
    Hai un budget limitato.