iphone-11-recensione
0
(0)

L’iPhone 11 prende ciò che ha reso l’XS eccezionale e migliora la durata della batteria e la qualità della fotocamera. Il dispositivo Apple ha probabilmente recuperato la corona per la migliore fotocamera mobile (a pari merito con Pixel 4 di Google). A parte la fotocamera allettante, c’è poco altro qui che possa attirare i fan di Android. Tuttavia, l’iPhone si rivela ancora come un ottimo telefono. E occhio al prezzo, molto interessante. Scopri allora le caratteristiche del nuovo iPhone 11 nella mia recensione.

iPhone 11 recensione

Cosa c’è nella scatola?

  • Caricabatterie USB-C (senza ricarica rapida)
  • Cavo da USB-C a Lightning
  • Auricolari

Come consuetudine, Apple tende a ridurre al minimo gli extra per quanto riguarda ciò che troviamo all’interno della confezione. A differenza del suo fratello maggiore Pro Max, all’interno troveremo un caricabatterie normale, e non a ricarica rapida, per il quale dovremmo spendere un extra. Inoltre all’interno ancora assente un adattatore per le cuffie, se preferiamo ancora utilizzare quelle con cavo.

Com’è un iPhone “economico”?

Ok, economico è un po ‘esagerato. Fino a poco tempo fa, 839 € era il prezzo che avresti pagato per un telefono di fascia alta. L’iPhone 11 di Apple sembra e si comporta come un dispositivo di punta, anche se il modello Pro Max è tutt’altra cosa.

Il dispositivo si presenta con un dorso lucido, molto meno scivoloso del Pro, tuttavia una vera e propria calamita per le impronte digitali. La cornice del telefono è in alluminio, e non in acciaio come nel modello superiore. Nella sua bolla, tuttavia, l’iPhone 11 è ancora attraente, ha un bell’aspetto ed è altrettanto scattante e ricco di funzionalità come gli altri top di gamma.

Il nuovo gioiello Apple ricorda OnePlus 7 Pro, almeno per quanto riguarda la filosofia che sta dietro. OnePlus 7 Pro è un dispositivo di punta, ma presenta alcuni compromessi rispetto a concorrenti più costosi come la durata della batteria non eccezionale, la mancanza di ricarica wireless e altre piccole cose. Per molti, i compromessi ne valgono la pena e OnePlus 7 Pro ha un valore molto migliore rispetto a dispositivi più costosi che racchiudono tutte le campane e i fischietti extra. La stessa situazione si applica all’iPhone 11, almeno in una certa misura. Ha un valore migliore rispetto all’11 Pro, ha anche un prezzo abbastanza aggressivo che potrebbe attrarre gli utenti Android interessati a provare l’ecosistema Apple, ma non sono disposti a spendere troppo per farlo.

Il display è un’area in cui l’iPhone 11 fa un notevole passo indietro rispetto al Pro e a molti telefoni Android. Invece dell’AMOLED ad alta risoluzione del Pro, l’iPhone 11 offre un LCD da 6,1 pollici con una risoluzione di 1.792 x 828. Il display tende a sembrare un po’ sbiadito rispetto ad altri dispositivi di punta. Non è brutto, è semplicemente meno impressionante del Pro e persino di dispositivi più “vecchi” come Pixel 3.

Le buone notizie? E’ un dispositivo potente, nonostante alcuni compromessi, ed ottiene ottimi punteggi su Antutu, Geekbench 5 e 3D Mark.

iphone-11-economico

La migliore fotocamera in questa fascia di prezzo

La fotocamera non è molto diversa dall’11 Pro e Pro Max, sebbene abbandoni il teleobiettivo mantenendo gli obiettivi standard e grandangolari. Apple afferma di aver eseguito una serie di calibrazioni specifiche sulla fotocamera del Pro che va oltre l’hardware. Nella vita di tutti i giorni,  le foto scattate con iPhone 11 sono piuttosto simili a quelle scattate da iPhone 11 Pro. Con una buona condizione di luce, si ottengono veramente dei bei risultati. Grazie all’impressionante modalità notturna, anche quelle scattate di notte appaiono fantastiche. L’unica cosa che manca davvero è il teleobiettivo, anche se ce ne si può fare una ragione.

Batteria

L’iPhone 11 Pro Max ha una durata della batteria eccezionale e lo stesso si può dire per l’iPhone 11. In un giorno tipico, ho tolto il telefono dal caricatore intorno alle 6 del mattino e non ho mai sentito la necessità di caricare il telefono a metà giornata. Quando ero pronto a sistemarmi per la notte, in genere intorno alle 22:00, la batteria si attestava intorno al 15% circa. L’iPhone 11 può facilmente superare anche la giornata di un utente esigente. Coloro che hanno un uso più modesto possono probabilmente continuare il secondo giorno senza troppi problemi.

Una piccola lamentela: Apple racchiude l’iPhone 11 con un caricabatterie lento da 5 W anziché con il caricabatterie da 18 W più veloce del Pro. Sì, puoi acquistare un caricabatterie rapido ufficiale per € 30 e trovare opzioni di terze parti ancora più economiche, ma non dovresti essere costretto a pagare un extra per qualcosa che quasi tutti i moderni telefoni Android includono nella confezione. (Certo, stiamo parlando di Apple.)

Ho testato l’iPhone 11 con il caricabatterie da 5 W e il caricabatterie da 18 W del Pro. Il caricabatterie rapido può portare l’iPhone 11 da zero al 50% entro 30 minuti e circa l’80% entro un’ora. Il caricabatterie da 5 W porta la batteria dell’iPhone 11 appena al 15% dopo 30 minuti di ricarica.

A chi è rivolto l’iPhone 11?

I prezzi più aggressivi potrebbero sembrare la mossa di Apple per attirare gli utenti Android. In realtà sembra che in questo caso Apple si sia messa in competizione con se stessa. L’iPhone 11 è un buon telefono per il suo valore, ma offre ben poco agli utenti abituali dell’OS rivale.

Ecco i punti in cui l’iPhone 11 è probabilmente meglio tra i concorrenti Android nella stessa fascia di prezzo:

  • È Apple. Se da una parte alla maggior parte dei lettori potrebbe non interessare, il cliente medio potrebbe essere tentato dall’idea di un dispositivo Apple che ha un prezzo ben al di sotto dei 1000 €.
  • La velocità e le prestazioni superano molti dei suoi rivali Android.
  • Una fotocamera di prim’ordine.

Dove invece l’iPhone 11 perde terreno:

  • Qualità di costruzione. Anche se questo è soggettivo, iPhone 11 non ha una qualità di costruzione alla pari di molti dispositivi Android, anche di fascia più bassa.
  • Funziona su iOS. Questo da solo probabilmente rende l’iPhone 11 più difficile da acquistare per chi non ha intenzione di cambiare sistema operativo.
  • Le configurazioni di archiviazione sono piuttosto difficili a meno che tu non sia disposto a sborsare più soldi.

Quasi tutti i telefoni Android con prestazioni e prezzi simili offrono il doppio o addirittura il quadruplo dello spazio di archiviazione di base. Per la maggior parte degli utenti, 64 GB di spazio non sono sufficienti. Se salti al modello da 128 GB, dovrai sborsare 889 €, e quello da 256 GB arriva a 1.009 €. D’altro canto, l’iPhone 11 ha una fotocamera eccezionale e prestazioni in alcuni casi migliori, quindi per alcuni potrebbe valere la pena spendere questi soldi. In questo modo, Apple dimostra di prendere sul serio la richiesta di prezzi più accessibili, avvicinandosi a quelli della concorrenza Android.

L’iPhone 11 non impressiona come la serie Pro, ma ci si avvicina molto, ed in quanto qualità/prezzo è anche migliore in alcuni casi. Una fotocamera eccezionale, una batteria durevole e prestazioni di classe fanno del nuovo iPhone una scelta ovvia per i fan di Apple. Per gli utenti Android, mostra che Apple si sta finalmente avvicinando alla creazione di un top di gamma a prezzi accessibili, pur offrendo poco agli utenti rispetto ai dispositivi rivali.

Hey ti piace il mio post?

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Grazie per il tuo voto 🙂

Condividilo anche con i tuoi amici

Mi dispiace che non ti sia stato utile 🙁

Aiutami a migliorarlo

Come posso migliorarlo?