Recensione nuovo Amazon Echo 3a generazione

Negli ultimi anni si sente parlare molti di Alexa e degli assistenti vocali in generale. In particolare hanno avuto molto successo l’assistente vocale di Amazon (Amazon Echo) e quello di Google (Google Home Mini). Un assistente vocale può svolgere diversi compiti che dovresti delegare al tuo smartphone, ma senza la seccatura di doverlo avere sempre a portata di mano. Inoltre, spesso ci vuole più tempo a sbloccare lo smartphone, che non a dare il comando stesso.

L’assistente vocale è sempre li pronto a recepire i tuoi comandi, che possono variare dalle semplici previsioni meteo, invio di messaggi o anche a comandi per la più avanzata domotica. Allora se sei in cerca di un assistente vocale o questa mia premessa ti ha messo anche solo un po’ di curiosità, mettiti comodo e dedicami qualche minuto. In questo articolo ti elencherò le caratteristiche principali e le funzionalità dell’ultimo arrivato di casa Amazon. Sei pronto? Buona lettura.

Recensione nuovo Amazon Echo

Amazon Echo (2019) è solo uno dei prodotti della flotta di nuovi prodotti Echo annunciati a settembre, in occasione di un grande evento di lancio su Amazon. Con prodotti che vanno dagli occhiali intelligenti Echo Frame agli anelli Alexa, un aggiornamento del classico Amazon Echo potrebbe non sembrare così interessante. Tuttavia segna una grande svolta in ambito di altoparlanti intelligenti Amazon.

La cosa più importante da sapere è questa: il nuovo Amazon Echo è essenzialmente l’Echo Plus.

In che senso? Il nuovo Amazon Echo, utilizza gli stessi materiali e parti del modello Plus, ed entrambi i modelli sono molto simili se messi vicini, a parte alcune varianti di colore. Di solito assistiamo all’uscita di nuovi modelli e non ad un restyling dei precedenti, ma in questo caso il nuovo Amazon Echo è tecnicamente l’Amazon Echo di 3 generazione. Ma è chiaro che il nuovo modello sarà la chiave per i futuri prodotti Amazon per la gamma Echo. Questo prende più valore se si pensa ad esempio alle vendite del Black Friday e del Cyber ​​Monday destinate a spingere determinati modelli.

Se hai in mente di acquistare uno dei prodotti Echo, queste sono motivazioni più che buone per prendere in considerazione l’acquisto del nuovo Amazon Echo. La recensione di seguito ti sarà di grande aiuto.Ecco quindi la mia recensione su Amazon Echo di 3 generazione.

Amazon Echo: design e funzionalità

amazon echo

Descrivere il design è facile, come detto prima utilizza gli stessi materiali e parti del modello Plus, presentando solo alcune varianti nei colori disponibili. Utilizza le stesse parti fisiche, mentre l’architettura audio, anche se basata su quella del predecessore Echo Plus, è stata molto migliorata. Inoltre, vanta un woofer da 3 pollici e volume posteriore aumentato in modo che i bassi si sentano più forti, mentre i medi e gli alti sono più chiari.

Il nuovo Amazon Echo presenta la stessa forma cilindrica di Echo Plus e anch’esso ha l’involucro in rete. Nella parte posteriore troverai una porta di alimentazione e un ingresso AUX per collegare Echo a un sistema audio esterno. Se questo è il tuo unico scopo puoi optare anche per Echo Dot più economico, ma anch’esso con lo stesso ingresso.

amazon echo posteriore

La parte superiore ha quattro bottoni. Due sono i controlli del volume, un pulsante di azione (per “evocare” Alexa) e un pulsante di disattivazione del microfono, per impedire ad Alexa di ascoltare i tuoi comandi. Non si può spegnere del tutto Amazon Echo, ma con il bottone per spegnere il microfono, si interrompere qualsiasi registrazione audio, che rende di fatto Echo praticamente spento.

pulsanti di amazon echo

C’è anche qualcosa di veramente nuovo. C’è un nuovo colore, il Twilight Blue che può distinguere il nuovo Amazon Echo se hai già uno o più modelli precedenti in casa. Oltre a ciò, l’unica vera differenza con Plus è una funzionalità in meno, in quanto il nuovo Amazon Echo (2019) non ha più l’interfaccia Zigbee per la connessione a una gamma più ampia di dispositivi domestici intelligenti. Questa non è mai stata la funzionalità più blasonata su Amzon Echo, considerando che i principali produttori di gadgets e dispositivi elettronici stanno integrando sempre di più la compatibilità con Alexa già dalla casa.

Novità di Alexa

Quasi contestualmente all’uscita di Amazon Echo Alexa ha ricevuto degli aggiornamenti. Lo smart assistant di Amazon offre le stesse funzionalità in tutta la gamma Echo, il che significa che nuove funzionalità e aggiornamenti arrivano simultaneamente su tutti i dispositivi Alexa.

Ci sono molti usi quotidiani per un assistente vocale come Alexa, che risponde ai comandi verbali e sostanzialmente non ha bisogno di input fisici. Puoi chiedere ad Alexa di mettere una stazione radio in particolare o una playlist musicale su Spotify, Tidal, Deezer o Amazon Music. Alexa può anche impostare allarmi e promemoria, inviare notifiche ad altri dispositivi Echo che possiedi, parlare del meteo, o dirti quanto traffico incontrerai er andare a lavoor. Questo rende il nuovo Amazon Echo un assistente personale e una fonte di informazioni estremamente conveniente.

Le Skills di Alexa

La piattaforma Alexa Skills è ancora un po’ confusa e la maggior parte degli utenti può probabilmente cavarsela senza approfondire troppo. Ma per funzioni più specializzate come quiz, suoni oceanici e animali, identificazione delle canzoni o modi per trovare il tuo cellulare, Alexa ti indirizzerà di tanto in tanto a determinate Skills per completare la tua richiesta.

La stessa app Alexa è un po un labirinto quando si tratta di configurare dispositivi, collegare un Echo alla TV o configurare l’audio stereo multi-stanza. Tuttavia, usare Alexa oggi è molto più facile di quanto non fosse prima. Le capacità vocali di Alexa sono notevolmente migliorate dopo diversi anni di dati utente estesi e ricerca e sviluppo interni.

La sintassi umana è complicata e Alexa si scuserà spesso per non saperti dire quello che chiedi quando pensi di aver dato un comando chiaro. Ma fintanto che accetti i limiti e sei disposto a fare le cose su Google da solo quando Alexa non può, non dovresti avere nessun problema.

Una recente funzione vocale di Alexa fa sì che possa identificare chi sta parlando in casa e fornire il risultato a lui o lei. Questo non è una prerogativa dell’IA di Amazon, Google Assistant e Siri fanno la stessa cosa, ma è comunque un passo avanti a livello di interazione vocale personalizzata.

Ho riscontrato alcuni bug con Alexa che si interrompeva o ripeteva due volte una risposta, ma si trattava di un problema minore che non era presente nel secondo modello che ho testato. Se ti dovesse capitare ti suggerisco semplicemente di restituire l’articolo in garanzia.

Migliorie rispetto alla 2a generazione

Una delle principali lamentele del precedente Amazon Echo era la sua scarsa qualità audio. Infatti questa, mirava soprattutto a una voce chiara per Alexa, senza un suono particolarmente impressionante per la musica o altro. L’audio migliorato qui è il benvenuto, sebbene sia ancora basato sulla tecnologia di Echo Plus. Per un’esperienza audio superiore, ti consiglio di dare un’occhiata ad Amazon Echo Studio, compatibile anche con sistemi Dolby Surround.

Anche il microfono è piuttosto migliorato. Ora Amazon Echo è in grado di captare anche comandi mormorati, fino a un paio di metri di distanza.

Prezzo e disponibilità

Il nuovo Amazon Echo 2019 viene venduto a 79,99€ ed è già disponibile per l’acquisto. Questo è un passo avanti rispetto al precedente modello Echo che attualmente puoi trovare a 149,99€.

 

Se ti è piaciuta questa recensione, resta sempre aggiornato collegandoti regolarmente alla categoria recensioni del Be Digital blog.